26 gennaio 2007

La console rivalutata

Premessa: i valori espressi sono in base alla popolarità, non certo all'utilità o all'efficacia. Questa premessa avrà senso nel corso della lettura, (soprattutto per chi con la console ci lavora, professionalmente o meno, giorno dopo giorno :) ).

Nel corso degli anni (e non mi riferisco agli ultimi anni, ma praticamente ad un intero secolo), l'interfaccia dei vari sistemi è cambiata radicalmente. Scendendo nel particolare, c'è stato un passaggio tra una interfaccia con semplici caratteri ad una interfaccia grafica, e l'evoluzione di tale interfaccia grafica ha portato ad un sistema desktop "standard", che rimane più o meno identico, su tutti i sistemi, dalla metà degli anni '80 (pensiamo al desktop, le icone, i menu, etc...).
L'uso della console sembrava rilegato a pochi usi (ad esempio, su un server), oppure a rappresentare un "giocattolo" con cui qualche utente ha la possibilità di divertirsi.
Personalmente, ho avuto questa sensazione.
Sempre personalmente, ritengo che negli ultimi tempi la tendenza stia leggermente cambiando: sia chiaro, nessuna possibilità all'orizzonte di un ritorno allo schermo nero con caratteri bianchi (non stiamo a precisare se sono grigio chiaro, etc.. :) ) ma qualcosa si sta muovendo. È, per esempio, molto chiara la rivalutazione effettuata da Windows Vista, dove la linea di comando (dopo essere stata praticamente ignorata nelle ultime versioni), è una delle caratteristiche principali, riacquistando un valore enorme e diverse potenzialità.

Su linux le cose sono un pò diverse, dato che il numero di utenti utilizzatori della linea di comando aumentano vistosamente rispetto agli utenti Windows. È però merito anche dello sviluppo di alcune pietre miliari della linea di comando, che hanno portato la stessa ad essere a dei livelli incredibili, tanto da sfidare l'interfaccia grafica.
Mi riferisco, con un esempio su tutti, a Vim 7.0, in cui per esempio è stata introdotta una caratteristica molto comune ad altri editor con interfaccia grafica: i tabs.
$ vim -p file1 file2 file3
dà la possibilità di spostarsi tra i 3 file semplicemente digitando :tabnext o :tabprevious.

Anche se sarà molto più apprezzato dalla maggior parte degli utenti, lo sviluppo di software che rendono i desktop sempre più belli (beryl / compiz, XGL / AiGlx, Metisse, Plasma, etc...), c'è chi continua e continuerà ad usare la linea di comando, e visti i risultati che stanno maturando...non se la passa certo male! :)

3 commenti:

free Penguin ha detto...

www.freepenguin.135.it
se vuoi possiamo linkarci

Andrea

realtebo ha detto...

Notizia interessante, sarei interessato a sapere il link da cui scaricare la power shell, non lo trovo sul sito microsoft

Lorenzo Sfarra (twilight) ha detto...

realtebo, prova qui: http://www.microsoft.com/windowsserver2003/technologies/management/powershell/download.mspx

È il frutto di una rapida ricerca, forse c'è di meglio... :)